Associazione Antiracket Antiusura G. Giordano - Fai
Log in

Operazione "Stella cadente"

Sono complessivamente 35 le ordinanze di custodia cautelare, di cui 28 in carcere e 7 ai domiciliari, eseguite stamani dalla Polizia nell’ambito dell’operazione antimafia ‘Stella Cadente’. Sono indagati a vario titolo per associazione di tipo mafioso, estorsione, associazione per delinquere finalizzata al traffico e spaccio di stupefacenti e detenzione illegale di armi.

Operazione "Redivivi"

In data odierna, 24 novembre 2015, personale della sezione criminalità organizzata della Squadra Mobile di Caltanissetta, unitamente al commissariato di P.S. di Gela e con l'ausilio di pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine e di Unità Cinofile ha dato esecuzione a nr 22 ordinanze di custodia cautelare, di cui nr. 16 in carcere e nr. 4 agli arresti domiciliari, emesse dal G.I.P. del Tribunale di Caltanissetta, dott. Marcello Testaquatra, su richiesta della locale Direzione Distrettuale Antimafia.

Operazione "Homo novus"

Gli uomini del Commissariato di Leonforte e della Squadra Mobile di Enna hanno notificato il provvedimento restrittivo della libertà personale emesso dal G.I.P. del Tribunale di Caltanissetta – su richiesta di quella Procura Distrettuale Antimafia – a carico dei leonfortesi:

Operazione "Go Kart"

L'operazione oggi eseguita – a coronamento di indagini condotte dai militari del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Enna e della Compagnia Carabinieri di Nicosia e dirette dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Caltanisetta – ha colpito le famiglie delle organizzazioni di stampo mafioso - "Cosa Nostra" e "Clan Cappello" - che hanno operato in modo sanguinoso per il controllo dei Comuni al confine tra la Provincia di Enna e la Provincia di Catania, in particolare, Catenanuova, Regalbuto e Centuripe.

Operazione "Fenice"

Un patto di ferro, antichi e stretti rapporti tra i clan mafiosi di Niscemi e Gela, mantenuti costantemente, anche dopo l'arresto del capo storico niscemese Giancarlo Giugno (il secondo da sinistra in alto), finito in manette lo scorso 15 febbraio nell'ambito del blitz "Rewind".

Operazione "Agorà"

Continuano ad emergere nuovi particolari dietro le quinte dell'operazione antimafia "Agorà" che, la scorsa settimana, ha portato alla scoperta di un nucleo, ancora attivo, della stidda: capeggiato, stando agli inquirenti, da Emanuele Palazzo.

Operazione "Rewind"

Dieci persone sono state arrestate su ordine del Gip del tribunale di Catania, nell'ambito dell'operazione antimafia denominata "Rewind", e che ha ripercorso a ritroso fatti di sangue avvenuti negli anni novanta a Niscemi.

Operazione "Musa"

Sei pregiudicati sono stati arrestati questa mattina dagli agenti del commissariato di Gela nell'ambito dell'operazione investigativa denominata "Musa".

Operazione "Inferis"

Un'organizzazione criminale considerata vicina a Cosa nostra ma capeggiata da una sorta di battitore libero è stata scoperta a Gela dalla Squadra Mobile di Caltanissetta che ha eseguito la scorsa notte 28 arresti nell'operazione "Inferis". Il gruppo, creato e guidato da Giuseppe Alferi, 50 anni, attualmente detenuto a Catanzaro, controllava estorsioni, usura, ricettazione, e commetteva danneggiamenti e furti.

Operazione "Wear old way"

Due coniugi di Villalba sono stati arrestati per usura. Loreto Bonfanti, classe 1934, e Vincenza Zuzzè, classe 1939, avevano messo su una vera e propria attività usuraria alla "vecchia maniera", bloccata nel pomeriggio di ieri dai militari del Nucleo Operativo della Compagnia di Mussomeli.

Sottocategorie